Header (big) 2019

a project by madeprogram.it
MADE SUMMER

MADE SUMMER

Quanto costa?

NULLA!

MADE SUMMER è una Summer School residenziale gratuita.

Per questo, abbiamo attrezzato all'interno dell'Accademia un piccolo "ostello", all'interno del quale potrai risiedere per una o due settimane (portandoti un materassino e un sacco a pelo).

A tuo carico ci sono solamente i pasti (a Siracusa si mangia bene e con pochissimo!:-)
Al resto pensiamo noi!!

Dove?

A Siracusa presso:
MADE Program – Accademia di Belle Arti Rosario Gagliardi
Via Cairoli, 20 – 96100 Siracusa

Quando?

Dal 22 luglio al 3 di agosto.

Tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00 (con un'ora di pausa fra le 13.00 e le 14.00).

Chi può partecipare?

I MADE SUMMER sono aperti a tutti gli studenti che hanno frequentato la 4a e la 5a superiore, o il primo anno di Università/Accademia, provenienti da qualunque tipo di scuola/facoltà.

Che cosa bisogna portare?

Dormirai in piccole camere arredate con letti a castello (ovviamente ci sono anche i bagni e le docce :-)

Con te dovrai portare:

  • sacco a pelo
  • materassino o stuoino
  • asciugamani (max 2)
  • vestiti e cambi strettamente necessari
  • necessario per lavarsi (sapone, dentifricio, spazzolino da denti, shampoo, ecc.)
  • un paio di ciabatte per la doccia
  • 1 rotolo di carta igienica (2 se rimani due settimane)
  • un sacchetto per la biancheria sporca, meglio se di stoffa, per tenere tutto in ordine!
  • una torcia (con batterie cariche!)
  • astuccio con matite, tratto pen, gomma, cutter, righello e squadrette, forbici, colla stick, un blocchetto di post-it, 2 pennelli
  • una macchina fotografica digitale oppure uno smartphone con fotocamera
  • il tutto contenuto in un unico zaino o valigia
  • meglio evitare: di eccedere con materiali o vestiti, oggetti di eccessivo valore

Image (workshop)

Il lavoro a MADE PROGRAM

Perché partecipare

Programma

I laboratori di MADE SUMMER sono concepiti in modo da riprodurre nel modo più fedele possibile le modalità di lavoro, decisamente intense, che caratterizzano MADE Program (www.madeprogram.it), il nuovo progetto educativo dell'Accademia di Belle Arti "Rosario Gagliardi" di Siracusa.

Docenti

Partecipando ai MADE SUMMER, incontrerai docenti di MADE Program, tutti professionisti con esperienze di rilievo, spesso a livello internazionale, negli ambiti di riferimento.

Partecipazione

I MADE SUMMER sono totalmente gratuiti, così da rendere questa esperienza realmente accessibile a chiunque, dando modo di operare una scelta il più possibile informata e consapevole.

Si lavora e...

...si dorme!!! I MADE SUMMER sono concepiti come un periodo di studio immersivo e totalizzante dove saranno protagonisti il progetto e l'amicizia.

...e perché sono divertenti!!!

Image (verde)

Quaderni

Workshop

Ogni settimana si tengono 2 workshop della durata di 3 giorni ciascuno.

Salvo impedimenti di carattere eccezionale, si presume che chi si iscrive frequenti almeno per una settimana (dal lunedì al sabato), seguendo 2 workshop consecutivi.

Chi fosse interessato può iscriversi anche a tutti i 4 workshop, rimanendo con noi per due settimane.

Qualora le iscrizioni superassero il numero massimo prefissato (30 persone la settimana), sarà nostra cura organizzare il tutto in modo che il più alto numero di persone possa seguire almeno una delle due settimane di laboratori. Per questo ti chiediamo fin d'ora, se interessato all'intera iniziativa, di esprimere la tua preferenza (settimana 1 o settimana 2).

Il tema di lavoro

WELCOME

Arte, design e architettura come veicoli di inclusione economica e sociale

L’Europa, in un momento in cui pare aver perso la propria “anima”, si domanda quale possa essere l’essenza di una cultura condivisa, che sia in grado di riconnettere un tessuto di territori e persone spesso molto diversi uno dall’altro.

In questo quadro di instabilità politica, sociale ed economica, di importanti cambiamenti climatici e di continua erosione della biodiversità, un approccio inclusivo è di fondamentale importanza per preservare la bellezza di ciò che è “diverso” e di quelle che talvolta ci appaiono come delle “incongruenze”.

Allo stesso modo, l'arte, il design e l’architettura - intesi come veicoli di senso - devono porsi come punto di sintesi di attitudini e necessità di tutti gli altri soggetti, umani ma non solo, con i quali condividiamo l’esistenza.

Settimana 1

Francesco Faccin

Data: 22 — 24.LUGLIO.2019
Workshop: STORIE URBANE
Arredi come avamposti culturali

Francesco Faccin

A valle di un’analisi del tessuto urbano, condotta attraverso metodi e strategie che vedano il coinvolgimento degli abitanti della città, i partecipanti realizzeranno una serie di arredi urbani “parassiti”, ovvero in grado di sfruttare elementi già presenti sul territorio, dando loro una nuova vita: veri e propri presìdi socio-culturali, attraverso i quali coniugare semplicità, bellezza, funzionalità, creatività e bassi costi.

Biografia

Francesco Faccin (Milano, 1977), dopo una collaborazione durata quasi due anni con Enzo Mari, comincia a lavorare con il liutaio Francesco Rivolta; nel 2007 apre il suo studio a Milano, che collabora, negli anni, con clienti e marchi italiani ed esteri, gallerie di design, aziende private, istituzioni pubbliche e ONG. Dal 2009 al 2015 è consulente di Michele De Lucchi Studio. Insegna Product Design presso la Libera Università di Bolzano e dal 2017 è docente del Laboratorio di Design presso MADE Program. Il suo lavoro è pubblicato sulle più importanti riviste internazionali.

Nel 2017, è stato scelto per rappresentare l’obiettivo 11 – città e comunità sostenibili – per il suo progetto “Honey Factory”, l’arnia urbana commissionata da Marva Griffin nel 2015 in vista di Expo, installata nei giardini della Triennale di Milano per quattro anni, riprodotta a Seoul in numerosi esemplari, richiesta in Giappone e in Germania e attualmente al vaglio di un progetto di ingegnerizzazione che la potrebbe portare in tutte le città del mondo.

www.francescofaccin.it


Minimum

Data: 25 — 27.LUGLIO.2019
Workshop: Farfare
Pietro Corraini

Può la presenza di un libro cambiare le dinamiche di un gruppo? Far nascere amicizie …discussioni …amori? Libri da colorare, libri da compilare, libri con cui interagire: tre giorni di laboratorio per capire come trasformare il compagno di tante avventure solitarie in un motore di interazione e inclusione, in grado di attivare nuovi sistemi di relazione sociale.

Biografia

Pietro Corraini è un graphic designer. Si è laureato in Design della comunicazione con la tesi «The noise is the massage». Si occupa di smontare e rimontare progetti di comunicazione visiva e design. Ha scritto un «Manuale di immagine NON coordinata». Dirige la rivista Un Sedicesimo. Insegna e si diverte a fare vari workshop (dove nessuno, finora, si è ancora fatto male).

www.pietrocorraini.com

Settimana 2

Marginal

Data: 29 — 31.LUGLIO.2018
Workshop: IO, IL MIO SMARTPHONE E GLI ALTRI
Cecilia Grasso

Può il nostro smartphone, oggetto personale per eccellenza attraverso il quale spesso ci isoliamo dal resto del mondo, trasformarsi in motore di nuove relazioni sociali? Nel corso delle tre giornate di laboratorio i partecipanti, sperimenteranno tutte le fasi di lavoro tipiche della realizzazione di un corto professionale - l’ideazione del soggetto, il suo sviluppo, le riprese e il montaggio video - per arrivare a un piccolo prodotto finito focalizzato sul tema dell’integrazione.

Biografia

Cecilia Grasso. Dopo aver conseguito il diploma di I° Livello in pianoforte al Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria, nel 2015 ha ultimato gli studi al Centro Sperimentale di Cinematografia - Scuola Nazionale di Cinema.
Il suo documentario “Al di là dello specchio” ha vinto il Newark International Film Festival del 2016 ed è stato proiettato in numerose università americane, all’interno di seminari di genere. Oltre a lavorare come filmmaker indipendente, negli ultimi anni ha maturato numerose esperienze in campo pubblicitario, televisivo e cinematografico, lavorando anche con troupe internazionali, come direttore e ispettore di produzione.

Dal 2016 è Supervisore di Produzione per Terre di Cinema – International Cinematographers Days, ideato da Vincenzo Condorelli, AIC: un cinecampus internazionale per registi e direttori della fotografia provenienti da tutto il mondo che in sole 12 ore realizzano dei cortometraggi in pellicola 35mm.


Copystudio

Data: 1 — 3.AGOSTO.2018
Workshop: QUELLO CHE NON HO
Maria Vittoria Trovato

Attraverso la fotografia come mezzo di dibattito, lettura e cambiamento sociale, i partecipanti rifletteranno sulla vita della città per costruire un racconto del territorio a partire dai propri bisogni e desideri reali.  Al termine del workshop sarà allestita una piccola mostra con una selezione delle foto scattate.

Biografia

Maria Vittoria Trovato è originaria di Gela e, dopo una lunga esperienza all'estero, è appena tornata a vivere a Siracusa.

Dopo aver studiato filosofia a Catania, si trasferisce a Milano per un master in fotografia presso NABA e poi a New York per uno stage alla Magnum Photos. Nel 2007 inizia a collaborare con diverse riviste come fotografa freelance. Dal 2008 lavora insieme allo scrittore Marco Ciriello a un progetto sul mare, le navi e gli uomini che vi lavorano. Il loro viaggio in cargo da Buenos Aires ad Amburgo viene raccontato nel libro Grande Atlantico. Cargo ship stories (2010). Nel 2011 si trasferisce a Berlino e inizia a collaborare con l’agenzia fotografica Ostkreuz. Quest'anno ha deciso di rientrare a Siracusa, dove aveva già tenuto seminari di fotografia presso MADE Program, e di lanciarsi nella nuova avventura targata Zaratan, un punto di incontro di nuova concezione dedicato agli amanti dei libri, della fotografia e della musica.

Le sue foto sono apparse su D di Repubblica, Io Donna, IL Magazine, Internazionale, TAZ, Geo, Monocle, Courrier International, Der Spiegel.

Image (Mare)

Isola di Ortigia

Mi iscrivo!

1.

Riempi i campi e premi "Invia";

2.

un messaggio di conferma apparirà in cima a questa pagina;

3.

riceverai una mail automatica con ulteriori indicazioni.

Se qualcosa sembra non funzionare correttamente, per favore scrivici madesummer@madeprogram.it
(*) Campi obbligatori.

Ultimo anno di corso di studi frequentato.
Un contatto di riserva se ci sono problemi con la mail.

Scegli la settimana di tua preferenza. Puoi richiedere anche di partecipare per 2 settimane, ma in questo caso devi scegliere quale delle due settimane preferiresti. Se riceviamo molte iscrizioni, vorremmo dare a tutti l'opportunità di partecipare.

Hai fatto richiesta di poter partecipare a due settimane. Cercheremo di accontentarti, ma se non fosse possibile, quale delle due settimane preferisci?

Massimo 500 caratteri.

2018 edition